Corsi

Seleziona la categoria
Seleziona l'evento
« Week of aprile 11, 2016 »
LunMarMerGioVenSabDom
11
all day

24 ore di scrittura e presentazione paper congressuali

4 ore di stesura CV, cover letter, reference letter

8 ore di socializing + email 'accademiche'

Giorni / orario: martedì e giovedì 15.00 alle 17.00 (18 lezioni di due ore ciascuna).

Programma

L'inglese per scrivere articoli scientifici

Imparare come scrivere correttamente un paper ottenendo la massima probabilità di pubblicazione, focalizzando l’attenzione sulle aspettative del lettore / referee / editor, i quali vogliono capire subito i risultati della ricerca condotta dall'autore e l'originalità dei risultati ottenuti.

 

Imparerai come:

  • accrescere la leggibilità e ridurre il numero di errori che fai in inglese, scrivendo in modo conciso con frasi di lunghezza di non superiore alle 30 parole
  • scrivere meno, evitando ridondanze
  • formulare una frase rispettando le regole rigorose della sintassi inglese
  • progettare e organizzare il manoscritto, e strutturare ciascun paragrafo e ciascuna frase in modo tale che chi legge possa seguire facilmente lo sviluppo logico dell'articolo seguendone le diverse
  • scrivere un titolo e un abstract che attraggano l'attenzione e che vengano letti
  • decidere cosa includere nelle diverse parti dell'articolo (introduzione, metodologia, discussione, etc.)
  • scegliere i tempi e lo stile corretti (attivo o passivo, personale o impersonale)
  • mettere in evidenza le tue affermazioni e il tuo contributo
  • evitare le ambiguità dovute a errori nel uso di pronomi, tempi verbali, e parole chiave
  • apprendere tecniche di 'hedging', vale a dire come mettersi al riparo dalle critiche che possono rivolgerti i referee o altri autori
  • evitare il plagio e rendere assolutamente chiaro se ti stai riferendo al tuo lavoro o a quello di altri
  • scrivere Abstract, Introduction e Conclusions che si differenzino tra loro e che diano un valore aggiunto al lettore

 

Gli ultimi cinque aspetti sono segnalati molto frequentemente da referee e editor: sapere come si devono gestire significa aumentare in modo significativo le possibilità di pubblicare il tuo lavoro.

 

  • Saranno inoltre trattati i seguenti argomenti:
  • come rispondere ai referees report
  • come si scrive una cover letter, cioè la lettera di accompagnamento all'editor della rivista prescelta

L'inglese per presentare paper congressuali

Imparare come si presenta un lavoro in modo da garantire la massima attenzione del pubblico e di suscitare interesse verso il proprio campo di ricerca, così da procurarsi, eventualmente, più fondi.

Imparerai come:

  • evitare errori in inglese usando frasi semplici e brevi
  • decidere che cosa dire in ciascun passaggio della presentazione
  • migliorare la tua pronuncia e l'intonazione in inglese
  • prendere confidenza e superare nervosismo e imbarazzo
  • attirare e mantenere l'attenzione degli ascoltatori
  • progettare, preparare e tenere una presentazione ben strutturata e interessante
  • mettere in evidenza i punti essenziali che vuoi che restino impressi ai tuoi ascoltatori
  • affrontare le domande del pubblico
  • usare frasi standard

L'inglese per socializzare

Un gran numero di ricercatori va ai congressi principalmente per stabilire relazioni (networking), cioè per conoscere e farsi conoscere da altri ricercatori e istituti al fine di mettere a punto nuovi progetti ed eventualmente ottenere nuovi fondi di ricerca.

Stabilire relazioni implica possedere buone capacità di rapporto interpersonale (i cosiddetti social skills) così come conoscere le strategie per affrontare e capire l'inglese dei madrelingua. Infatti, comunicare in inglese a livello non tecnico può risultare più difficile di quanto ci si aspetti.

Lo scopo di questo corso è quello di superare le paure e gli imbarazzi dovuti al fatto di non parlare un inglese perfetto e, di conseguenza, essere in grado di sfruttare le opportunità che il congresso offre per promuovere la propria ricerca:

1. acquisendo la fiducia linguistica necessaria per stabilire relazioni significative

2. preparando un insieme di argomenti di conversazione con relative frasi utili

3. prendendo coscienza che fare errori in inglese non impedisce di avere relazioni sociali

Imparerai:

  • strategie per conoscere persone chiave
  • tecniche di ascolto per capire i madre lingua
  • modi di presentarsi
  • come e perché cercare di conoscere i partecipanti alla propria sessione prima ancora di fare la presentazione
  • chiacchierata al bar, conversazioni ai social events
  • differenze culturali nel modo di conversare
  • l'uso dell'e-mail per proseguire i nuovi rapporti instaurati al congresso

 

Scrivere un CV e affrontare un colloquio di lavoro (4 ore)

Imparerai come:

  • scegliere un template tra quelli europei (es. Europass) e altri
  • strutturare ogni parte, comprese le referenze (spesso dimenticate, ma essenziali)
  • ridurre il testo a un massimo di tre pagine
  • redigere la lettera che accompagna il CV
  • affrontare un colloquio

 

Scrivere email (2 ore)

Imparerai:

  • le differenze di stile e fraseologiche tra l'inglese e l'italiano
  • come scrivere un oggetto (subject line) che garantisca l’apertura della mail da parte del destinatario
  • come strutturare e organizzare una mail
  • la costruzione della frase e le regole grammaticali
  • il grado di formalità da usare nella mail

 

12
all day

24 ore di scrittura e presentazione paper congressuali

4 ore di stesura CV, cover letter, reference letter

8 ore di socializing + email 'accademiche'

Giorni / orario: martedì e giovedì 15.00 alle 17.00 (18 lezioni di due ore ciascuna).

Programma

L'inglese per scrivere articoli scientifici

Imparare come scrivere correttamente un paper ottenendo la massima probabilità di pubblicazione, focalizzando l’attenzione sulle aspettative del lettore / referee / editor, i quali vogliono capire subito i risultati della ricerca condotta dall'autore e l'originalità dei risultati ottenuti.

 

Imparerai come:

  • accrescere la leggibilità e ridurre il numero di errori che fai in inglese, scrivendo in modo conciso con frasi di lunghezza di non superiore alle 30 parole
  • scrivere meno, evitando ridondanze
  • formulare una frase rispettando le regole rigorose della sintassi inglese
  • progettare e organizzare il manoscritto, e strutturare ciascun paragrafo e ciascuna frase in modo tale che chi legge possa seguire facilmente lo sviluppo logico dell'articolo seguendone le diverse
  • scrivere un titolo e un abstract che attraggano l'attenzione e che vengano letti
  • decidere cosa includere nelle diverse parti dell'articolo (introduzione, metodologia, discussione, etc.)
  • scegliere i tempi e lo stile corretti (attivo o passivo, personale o impersonale)
  • mettere in evidenza le tue affermazioni e il tuo contributo
  • evitare le ambiguità dovute a errori nel uso di pronomi, tempi verbali, e parole chiave
  • apprendere tecniche di 'hedging', vale a dire come mettersi al riparo dalle critiche che possono rivolgerti i referee o altri autori
  • evitare il plagio e rendere assolutamente chiaro se ti stai riferendo al tuo lavoro o a quello di altri
  • scrivere Abstract, Introduction e Conclusions che si differenzino tra loro e che diano un valore aggiunto al lettore

 

Gli ultimi cinque aspetti sono segnalati molto frequentemente da referee e editor: sapere come si devono gestire significa aumentare in modo significativo le possibilità di pubblicare il tuo lavoro.

 

  • Saranno inoltre trattati i seguenti argomenti:
  • come rispondere ai referees report
  • come si scrive una cover letter, cioè la lettera di accompagnamento all'editor della rivista prescelta

L'inglese per presentare paper congressuali

Imparare come si presenta un lavoro in modo da garantire la massima attenzione del pubblico e di suscitare interesse verso il proprio campo di ricerca, così da procurarsi, eventualmente, più fondi.

Imparerai come:

  • evitare errori in inglese usando frasi semplici e brevi
  • decidere che cosa dire in ciascun passaggio della presentazione
  • migliorare la tua pronuncia e l'intonazione in inglese
  • prendere confidenza e superare nervosismo e imbarazzo
  • attirare e mantenere l'attenzione degli ascoltatori
  • progettare, preparare e tenere una presentazione ben strutturata e interessante
  • mettere in evidenza i punti essenziali che vuoi che restino impressi ai tuoi ascoltatori
  • affrontare le domande del pubblico
  • usare frasi standard

L'inglese per socializzare

Un gran numero di ricercatori va ai congressi principalmente per stabilire relazioni (networking), cioè per conoscere e farsi conoscere da altri ricercatori e istituti al fine di mettere a punto nuovi progetti ed eventualmente ottenere nuovi fondi di ricerca.

Stabilire relazioni implica possedere buone capacità di rapporto interpersonale (i cosiddetti social skills) così come conoscere le strategie per affrontare e capire l'inglese dei madrelingua. Infatti, comunicare in inglese a livello non tecnico può risultare più difficile di quanto ci si aspetti.

Lo scopo di questo corso è quello di superare le paure e gli imbarazzi dovuti al fatto di non parlare un inglese perfetto e, di conseguenza, essere in grado di sfruttare le opportunità che il congresso offre per promuovere la propria ricerca:

1. acquisendo la fiducia linguistica necessaria per stabilire relazioni significative

2. preparando un insieme di argomenti di conversazione con relative frasi utili

3. prendendo coscienza che fare errori in inglese non impedisce di avere relazioni sociali

Imparerai:

  • strategie per conoscere persone chiave
  • tecniche di ascolto per capire i madre lingua
  • modi di presentarsi
  • come e perché cercare di conoscere i partecipanti alla propria sessione prima ancora di fare la presentazione
  • chiacchierata al bar, conversazioni ai social events
  • differenze culturali nel modo di conversare
  • l'uso dell'e-mail per proseguire i nuovi rapporti instaurati al congresso

 

Scrivere un CV e affrontare un colloquio di lavoro (4 ore)

Imparerai come:

  • scegliere un template tra quelli europei (es. Europass) e altri
  • strutturare ogni parte, comprese le referenze (spesso dimenticate, ma essenziali)
  • ridurre il testo a un massimo di tre pagine
  • redigere la lettera che accompagna il CV
  • affrontare un colloquio

 

Scrivere email (2 ore)

Imparerai:

  • le differenze di stile e fraseologiche tra l'inglese e l'italiano
  • come scrivere un oggetto (subject line) che garantisca l’apertura della mail da parte del destinatario
  • come strutturare e organizzare una mail
  • la costruzione della frase e le regole grammaticali
  • il grado di formalità da usare nella mail

 

13
all day

24 ore di scrittura e presentazione paper congressuali

4 ore di stesura CV, cover letter, reference letter

8 ore di socializing + email 'accademiche'

Giorni / orario: martedì e giovedì 15.00 alle 17.00 (18 lezioni di due ore ciascuna).

Programma

L'inglese per scrivere articoli scientifici

Imparare come scrivere correttamente un paper ottenendo la massima probabilità di pubblicazione, focalizzando l’attenzione sulle aspettative del lettore / referee / editor, i quali vogliono capire subito i risultati della ricerca condotta dall'autore e l'originalità dei risultati ottenuti.

 

Imparerai come:

  • accrescere la leggibilità e ridurre il numero di errori che fai in inglese, scrivendo in modo conciso con frasi di lunghezza di non superiore alle 30 parole
  • scrivere meno, evitando ridondanze
  • formulare una frase rispettando le regole rigorose della sintassi inglese
  • progettare e organizzare il manoscritto, e strutturare ciascun paragrafo e ciascuna frase in modo tale che chi legge possa seguire facilmente lo sviluppo logico dell'articolo seguendone le diverse
  • scrivere un titolo e un abstract che attraggano l'attenzione e che vengano letti
  • decidere cosa includere nelle diverse parti dell'articolo (introduzione, metodologia, discussione, etc.)
  • scegliere i tempi e lo stile corretti (attivo o passivo, personale o impersonale)
  • mettere in evidenza le tue affermazioni e il tuo contributo
  • evitare le ambiguità dovute a errori nel uso di pronomi, tempi verbali, e parole chiave
  • apprendere tecniche di 'hedging', vale a dire come mettersi al riparo dalle critiche che possono rivolgerti i referee o altri autori
  • evitare il plagio e rendere assolutamente chiaro se ti stai riferendo al tuo lavoro o a quello di altri
  • scrivere Abstract, Introduction e Conclusions che si differenzino tra loro e che diano un valore aggiunto al lettore

 

Gli ultimi cinque aspetti sono segnalati molto frequentemente da referee e editor: sapere come si devono gestire significa aumentare in modo significativo le possibilità di pubblicare il tuo lavoro.

 

  • Saranno inoltre trattati i seguenti argomenti:
  • come rispondere ai referees report
  • come si scrive una cover letter, cioè la lettera di accompagnamento all'editor della rivista prescelta

L'inglese per presentare paper congressuali

Imparare come si presenta un lavoro in modo da garantire la massima attenzione del pubblico e di suscitare interesse verso il proprio campo di ricerca, così da procurarsi, eventualmente, più fondi.

Imparerai come:

  • evitare errori in inglese usando frasi semplici e brevi
  • decidere che cosa dire in ciascun passaggio della presentazione
  • migliorare la tua pronuncia e l'intonazione in inglese
  • prendere confidenza e superare nervosismo e imbarazzo
  • attirare e mantenere l'attenzione degli ascoltatori
  • progettare, preparare e tenere una presentazione ben strutturata e interessante
  • mettere in evidenza i punti essenziali che vuoi che restino impressi ai tuoi ascoltatori
  • affrontare le domande del pubblico
  • usare frasi standard

L'inglese per socializzare

Un gran numero di ricercatori va ai congressi principalmente per stabilire relazioni (networking), cioè per conoscere e farsi conoscere da altri ricercatori e istituti al fine di mettere a punto nuovi progetti ed eventualmente ottenere nuovi fondi di ricerca.

Stabilire relazioni implica possedere buone capacità di rapporto interpersonale (i cosiddetti social skills) così come conoscere le strategie per affrontare e capire l'inglese dei madrelingua. Infatti, comunicare in inglese a livello non tecnico può risultare più difficile di quanto ci si aspetti.

Lo scopo di questo corso è quello di superare le paure e gli imbarazzi dovuti al fatto di non parlare un inglese perfetto e, di conseguenza, essere in grado di sfruttare le opportunità che il congresso offre per promuovere la propria ricerca:

1. acquisendo la fiducia linguistica necessaria per stabilire relazioni significative

2. preparando un insieme di argomenti di conversazione con relative frasi utili

3. prendendo coscienza che fare errori in inglese non impedisce di avere relazioni sociali

Imparerai:

  • strategie per conoscere persone chiave
  • tecniche di ascolto per capire i madre lingua
  • modi di presentarsi
  • come e perché cercare di conoscere i partecipanti alla propria sessione prima ancora di fare la presentazione
  • chiacchierata al bar, conversazioni ai social events
  • differenze culturali nel modo di conversare
  • l'uso dell'e-mail per proseguire i nuovi rapporti instaurati al congresso

 

Scrivere un CV e affrontare un colloquio di lavoro (4 ore)

Imparerai come:

  • scegliere un template tra quelli europei (es. Europass) e altri
  • strutturare ogni parte, comprese le referenze (spesso dimenticate, ma essenziali)
  • ridurre il testo a un massimo di tre pagine
  • redigere la lettera che accompagna il CV
  • affrontare un colloquio

 

Scrivere email (2 ore)

Imparerai:

  • le differenze di stile e fraseologiche tra l'inglese e l'italiano
  • come scrivere un oggetto (subject line) che garantisca l’apertura della mail da parte del destinatario
  • come strutturare e organizzare una mail
  • la costruzione della frase e le regole grammaticali
  • il grado di formalità da usare nella mail

 

Inizio:13/04/2016 09:30

Richiami

Statistica descrittiva: variabili qualitative, variabili quantitative, misure di posizione (moda, mediana, media aritmetica, quantili) e dispersione (varianza, deviazione standard, scarto interquartile).

Calcolo delle probabilità: distribuzioni Binomiale, di Poisson, Normale, Normale standardizzata, t di Student, Chi-Quadrato, F di Fisher-Snedecor.

Inferenza

Teoria della stima: distribuzioni di probabilità campionarie per medie e proporzioni, stime puntuali e per intervallo, intervallo di confidenza per una proporzione, per la media, per la mediana, dimensione del campione.

Test di ipotesi: test sulla media su singolo campione, per due campioni indipendenti, per campioni appaiati, analisi della varianza (ANOVA) ad un criterio di classificazione, confronti multipli, errore di I tipo, errore di II tipo, potenza di un test.

Relazioni bivariate 1: tavole di contingenza per variabili qualitative, test Chi-quadrato per l’indipendenza, misure di associazione per tavole di contingenza (rischio relativo, odds ratio), associazione tra variabili ordinali.

Relazioni bivariate 2: correlazione lineare tra 2 variabili quantitative. Relazioni causali, modello di regressione lineare semplice, inferenza sui coefficienti e loro interpretazione, verifica delle assunzioni del modello.

Regressione lineare multipla: controllo per altre variabili, correlazione parziale, modello di regressione lineare multipla, inferenza sui coefficienti e loro interpretazione, interazione tra variabili, modelli a confronto e criteri di selezione delle variabili.

ANOVA e modelli di regressione lineare 1: ANOVA ad una via, a due vie, interazione tra fattori, ANOVA per misure ripetute.

ANOVA e modelli di regressione lineare 2: ANOVA con variabili qualitative e quantitative, confronto tra rette di regressione, medie aggiustate, interazione tra variabili qualitative e quantitative.

Estensione del modello di regressione lineare: modello di regressione logistica, inferenza sui coefficienti e loro interpretazione, interazione tra variabili, modelli a confronto e criteri di selezione delle variabili.

 

 

 

14
all day

24 ore di scrittura e presentazione paper congressuali

4 ore di stesura CV, cover letter, reference letter

8 ore di socializing + email 'accademiche'

Giorni / orario: martedì e giovedì 15.00 alle 17.00 (18 lezioni di due ore ciascuna).

Programma

L'inglese per scrivere articoli scientifici

Imparare come scrivere correttamente un paper ottenendo la massima probabilità di pubblicazione, focalizzando l’attenzione sulle aspettative del lettore / referee / editor, i quali vogliono capire subito i risultati della ricerca condotta dall'autore e l'originalità dei risultati ottenuti.

 

Imparerai come:

  • accrescere la leggibilità e ridurre il numero di errori che fai in inglese, scrivendo in modo conciso con frasi di lunghezza di non superiore alle 30 parole
  • scrivere meno, evitando ridondanze
  • formulare una frase rispettando le regole rigorose della sintassi inglese
  • progettare e organizzare il manoscritto, e strutturare ciascun paragrafo e ciascuna frase in modo tale che chi legge possa seguire facilmente lo sviluppo logico dell'articolo seguendone le diverse
  • scrivere un titolo e un abstract che attraggano l'attenzione e che vengano letti
  • decidere cosa includere nelle diverse parti dell'articolo (introduzione, metodologia, discussione, etc.)
  • scegliere i tempi e lo stile corretti (attivo o passivo, personale o impersonale)
  • mettere in evidenza le tue affermazioni e il tuo contributo
  • evitare le ambiguità dovute a errori nel uso di pronomi, tempi verbali, e parole chiave
  • apprendere tecniche di 'hedging', vale a dire come mettersi al riparo dalle critiche che possono rivolgerti i referee o altri autori
  • evitare il plagio e rendere assolutamente chiaro se ti stai riferendo al tuo lavoro o a quello di altri
  • scrivere Abstract, Introduction e Conclusions che si differenzino tra loro e che diano un valore aggiunto al lettore

 

Gli ultimi cinque aspetti sono segnalati molto frequentemente da referee e editor: sapere come si devono gestire significa aumentare in modo significativo le possibilità di pubblicare il tuo lavoro.

 

  • Saranno inoltre trattati i seguenti argomenti:
  • come rispondere ai referees report
  • come si scrive una cover letter, cioè la lettera di accompagnamento all'editor della rivista prescelta

L'inglese per presentare paper congressuali

Imparare come si presenta un lavoro in modo da garantire la massima attenzione del pubblico e di suscitare interesse verso il proprio campo di ricerca, così da procurarsi, eventualmente, più fondi.

Imparerai come:

  • evitare errori in inglese usando frasi semplici e brevi
  • decidere che cosa dire in ciascun passaggio della presentazione
  • migliorare la tua pronuncia e l'intonazione in inglese
  • prendere confidenza e superare nervosismo e imbarazzo
  • attirare e mantenere l'attenzione degli ascoltatori
  • progettare, preparare e tenere una presentazione ben strutturata e interessante
  • mettere in evidenza i punti essenziali che vuoi che restino impressi ai tuoi ascoltatori
  • affrontare le domande del pubblico
  • usare frasi standard

L'inglese per socializzare

Un gran numero di ricercatori va ai congressi principalmente per stabilire relazioni (networking), cioè per conoscere e farsi conoscere da altri ricercatori e istituti al fine di mettere a punto nuovi progetti ed eventualmente ottenere nuovi fondi di ricerca.

Stabilire relazioni implica possedere buone capacità di rapporto interpersonale (i cosiddetti social skills) così come conoscere le strategie per affrontare e capire l'inglese dei madrelingua. Infatti, comunicare in inglese a livello non tecnico può risultare più difficile di quanto ci si aspetti.

Lo scopo di questo corso è quello di superare le paure e gli imbarazzi dovuti al fatto di non parlare un inglese perfetto e, di conseguenza, essere in grado di sfruttare le opportunità che il congresso offre per promuovere la propria ricerca:

1. acquisendo la fiducia linguistica necessaria per stabilire relazioni significative

2. preparando un insieme di argomenti di conversazione con relative frasi utili

3. prendendo coscienza che fare errori in inglese non impedisce di avere relazioni sociali

Imparerai:

  • strategie per conoscere persone chiave
  • tecniche di ascolto per capire i madre lingua
  • modi di presentarsi
  • come e perché cercare di conoscere i partecipanti alla propria sessione prima ancora di fare la presentazione
  • chiacchierata al bar, conversazioni ai social events
  • differenze culturali nel modo di conversare
  • l'uso dell'e-mail per proseguire i nuovi rapporti instaurati al congresso

 

Scrivere un CV e affrontare un colloquio di lavoro (4 ore)

Imparerai come:

  • scegliere un template tra quelli europei (es. Europass) e altri
  • strutturare ogni parte, comprese le referenze (spesso dimenticate, ma essenziali)
  • ridurre il testo a un massimo di tre pagine
  • redigere la lettera che accompagna il CV
  • affrontare un colloquio

 

Scrivere email (2 ore)

Imparerai:

  • le differenze di stile e fraseologiche tra l'inglese e l'italiano
  • come scrivere un oggetto (subject line) che garantisca l’apertura della mail da parte del destinatario
  • come strutturare e organizzare una mail
  • la costruzione della frase e le regole grammaticali
  • il grado di formalità da usare nella mail

 

all day

Richiami

Statistica descrittiva: variabili qualitative, variabili quantitative, misure di posizione (moda, mediana, media aritmetica, quantili) e dispersione (varianza, deviazione standard, scarto interquartile).

Calcolo delle probabilità: distribuzioni Binomiale, di Poisson, Normale, Normale standardizzata, t di Student, Chi-Quadrato, F di Fisher-Snedecor.

Inferenza

Teoria della stima: distribuzioni di probabilità campionarie per medie e proporzioni, stime puntuali e per intervallo, intervallo di confidenza per una proporzione, per la media, per la mediana, dimensione del campione.

Test di ipotesi: test sulla media su singolo campione, per due campioni indipendenti, per campioni appaiati, analisi della varianza (ANOVA) ad un criterio di classificazione, confronti multipli, errore di I tipo, errore di II tipo, potenza di un test.

Relazioni bivariate 1: tavole di contingenza per variabili qualitative, test Chi-quadrato per l’indipendenza, misure di associazione per tavole di contingenza (rischio relativo, odds ratio), associazione tra variabili ordinali.

Relazioni bivariate 2: correlazione lineare tra 2 variabili quantitative. Relazioni causali, modello di regressione lineare semplice, inferenza sui coefficienti e loro interpretazione, verifica delle assunzioni del modello.

Regressione lineare multipla: controllo per altre variabili, correlazione parziale, modello di regressione lineare multipla, inferenza sui coefficienti e loro interpretazione, interazione tra variabili, modelli a confronto e criteri di selezione delle variabili.

ANOVA e modelli di regressione lineare 1: ANOVA ad una via, a due vie, interazione tra fattori, ANOVA per misure ripetute.

ANOVA e modelli di regressione lineare 2: ANOVA con variabili qualitative e quantitative, confronto tra rette di regressione, medie aggiustate, interazione tra variabili qualitative e quantitative.

Estensione del modello di regressione lineare: modello di regressione logistica, inferenza sui coefficienti e loro interpretazione, interazione tra variabili, modelli a confronto e criteri di selezione delle variabili.

 

 

 

15
all day

24 ore di scrittura e presentazione paper congressuali

4 ore di stesura CV, cover letter, reference letter

8 ore di socializing + email 'accademiche'

Giorni / orario: martedì e giovedì 15.00 alle 17.00 (18 lezioni di due ore ciascuna).

Programma

L'inglese per scrivere articoli scientifici

Imparare come scrivere correttamente un paper ottenendo la massima probabilità di pubblicazione, focalizzando l’attenzione sulle aspettative del lettore / referee / editor, i quali vogliono capire subito i risultati della ricerca condotta dall'autore e l'originalità dei risultati ottenuti.

 

Imparerai come:

  • accrescere la leggibilità e ridurre il numero di errori che fai in inglese, scrivendo in modo conciso con frasi di lunghezza di non superiore alle 30 parole
  • scrivere meno, evitando ridondanze
  • formulare una frase rispettando le regole rigorose della sintassi inglese
  • progettare e organizzare il manoscritto, e strutturare ciascun paragrafo e ciascuna frase in modo tale che chi legge possa seguire facilmente lo sviluppo logico dell'articolo seguendone le diverse
  • scrivere un titolo e un abstract che attraggano l'attenzione e che vengano letti
  • decidere cosa includere nelle diverse parti dell'articolo (introduzione, metodologia, discussione, etc.)
  • scegliere i tempi e lo stile corretti (attivo o passivo, personale o impersonale)
  • mettere in evidenza le tue affermazioni e il tuo contributo
  • evitare le ambiguità dovute a errori nel uso di pronomi, tempi verbali, e parole chiave
  • apprendere tecniche di 'hedging', vale a dire come mettersi al riparo dalle critiche che possono rivolgerti i referee o altri autori
  • evitare il plagio e rendere assolutamente chiaro se ti stai riferendo al tuo lavoro o a quello di altri
  • scrivere Abstract, Introduction e Conclusions che si differenzino tra loro e che diano un valore aggiunto al lettore

 

Gli ultimi cinque aspetti sono segnalati molto frequentemente da referee e editor: sapere come si devono gestire significa aumentare in modo significativo le possibilità di pubblicare il tuo lavoro.

 

  • Saranno inoltre trattati i seguenti argomenti:
  • come rispondere ai referees report
  • come si scrive una cover letter, cioè la lettera di accompagnamento all'editor della rivista prescelta

L'inglese per presentare paper congressuali

Imparare come si presenta un lavoro in modo da garantire la massima attenzione del pubblico e di suscitare interesse verso il proprio campo di ricerca, così da procurarsi, eventualmente, più fondi.

Imparerai come:

  • evitare errori in inglese usando frasi semplici e brevi
  • decidere che cosa dire in ciascun passaggio della presentazione
  • migliorare la tua pronuncia e l'intonazione in inglese
  • prendere confidenza e superare nervosismo e imbarazzo
  • attirare e mantenere l'attenzione degli ascoltatori
  • progettare, preparare e tenere una presentazione ben strutturata e interessante
  • mettere in evidenza i punti essenziali che vuoi che restino impressi ai tuoi ascoltatori
  • affrontare le domande del pubblico
  • usare frasi standard

L'inglese per socializzare

Un gran numero di ricercatori va ai congressi principalmente per stabilire relazioni (networking), cioè per conoscere e farsi conoscere da altri ricercatori e istituti al fine di mettere a punto nuovi progetti ed eventualmente ottenere nuovi fondi di ricerca.

Stabilire relazioni implica possedere buone capacità di rapporto interpersonale (i cosiddetti social skills) così come conoscere le strategie per affrontare e capire l'inglese dei madrelingua. Infatti, comunicare in inglese a livello non tecnico può risultare più difficile di quanto ci si aspetti.

Lo scopo di questo corso è quello di superare le paure e gli imbarazzi dovuti al fatto di non parlare un inglese perfetto e, di conseguenza, essere in grado di sfruttare le opportunità che il congresso offre per promuovere la propria ricerca:

1. acquisendo la fiducia linguistica necessaria per stabilire relazioni significative

2. preparando un insieme di argomenti di conversazione con relative frasi utili

3. prendendo coscienza che fare errori in inglese non impedisce di avere relazioni sociali

Imparerai:

  • strategie per conoscere persone chiave
  • tecniche di ascolto per capire i madre lingua
  • modi di presentarsi
  • come e perché cercare di conoscere i partecipanti alla propria sessione prima ancora di fare la presentazione
  • chiacchierata al bar, conversazioni ai social events
  • differenze culturali nel modo di conversare
  • l'uso dell'e-mail per proseguire i nuovi rapporti instaurati al congresso

 

Scrivere un CV e affrontare un colloquio di lavoro (4 ore)

Imparerai come:

  • scegliere un template tra quelli europei (es. Europass) e altri
  • strutturare ogni parte, comprese le referenze (spesso dimenticate, ma essenziali)
  • ridurre il testo a un massimo di tre pagine
  • redigere la lettera che accompagna il CV
  • affrontare un colloquio

 

Scrivere email (2 ore)

Imparerai:

  • le differenze di stile e fraseologiche tra l'inglese e l'italiano
  • come scrivere un oggetto (subject line) che garantisca l’apertura della mail da parte del destinatario
  • come strutturare e organizzare una mail
  • la costruzione della frase e le regole grammaticali
  • il grado di formalità da usare nella mail

 

all day

Richiami

Statistica descrittiva: variabili qualitative, variabili quantitative, misure di posizione (moda, mediana, media aritmetica, quantili) e dispersione (varianza, deviazione standard, scarto interquartile).

Calcolo delle probabilità: distribuzioni Binomiale, di Poisson, Normale, Normale standardizzata, t di Student, Chi-Quadrato, F di Fisher-Snedecor.

Inferenza

Teoria della stima: distribuzioni di probabilità campionarie per medie e proporzioni, stime puntuali e per intervallo, intervallo di confidenza per una proporzione, per la media, per la mediana, dimensione del campione.

Test di ipotesi: test sulla media su singolo campione, per due campioni indipendenti, per campioni appaiati, analisi della varianza (ANOVA) ad un criterio di classificazione, confronti multipli, errore di I tipo, errore di II tipo, potenza di un test.

Relazioni bivariate 1: tavole di contingenza per variabili qualitative, test Chi-quadrato per l’indipendenza, misure di associazione per tavole di contingenza (rischio relativo, odds ratio), associazione tra variabili ordinali.

Relazioni bivariate 2: correlazione lineare tra 2 variabili quantitative. Relazioni causali, modello di regressione lineare semplice, inferenza sui coefficienti e loro interpretazione, verifica delle assunzioni del modello.

Regressione lineare multipla: controllo per altre variabili, correlazione parziale, modello di regressione lineare multipla, inferenza sui coefficienti e loro interpretazione, interazione tra variabili, modelli a confronto e criteri di selezione delle variabili.

ANOVA e modelli di regressione lineare 1: ANOVA ad una via, a due vie, interazione tra fattori, ANOVA per misure ripetute.

ANOVA e modelli di regressione lineare 2: ANOVA con variabili qualitative e quantitative, confronto tra rette di regressione, medie aggiustate, interazione tra variabili qualitative e quantitative.

Estensione del modello di regressione lineare: modello di regressione logistica, inferenza sui coefficienti e loro interpretazione, interazione tra variabili, modelli a confronto e criteri di selezione delle variabili.

 

 

 

16
all day

24 ore di scrittura e presentazione paper congressuali

4 ore di stesura CV, cover letter, reference letter

8 ore di socializing + email 'accademiche'

Giorni / orario: martedì e giovedì 15.00 alle 17.00 (18 lezioni di due ore ciascuna).

Programma

L'inglese per scrivere articoli scientifici

Imparare come scrivere correttamente un paper ottenendo la massima probabilità di pubblicazione, focalizzando l’attenzione sulle aspettative del lettore / referee / editor, i quali vogliono capire subito i risultati della ricerca condotta dall'autore e l'originalità dei risultati ottenuti.

 

Imparerai come:

  • accrescere la leggibilità e ridurre il numero di errori che fai in inglese, scrivendo in modo conciso con frasi di lunghezza di non superiore alle 30 parole
  • scrivere meno, evitando ridondanze
  • formulare una frase rispettando le regole rigorose della sintassi inglese
  • progettare e organizzare il manoscritto, e strutturare ciascun paragrafo e ciascuna frase in modo tale che chi legge possa seguire facilmente lo sviluppo logico dell'articolo seguendone le diverse
  • scrivere un titolo e un abstract che attraggano l'attenzione e che vengano letti
  • decidere cosa includere nelle diverse parti dell'articolo (introduzione, metodologia, discussione, etc.)
  • scegliere i tempi e lo stile corretti (attivo o passivo, personale o impersonale)
  • mettere in evidenza le tue affermazioni e il tuo contributo
  • evitare le ambiguità dovute a errori nel uso di pronomi, tempi verbali, e parole chiave
  • apprendere tecniche di 'hedging', vale a dire come mettersi al riparo dalle critiche che possono rivolgerti i referee o altri autori
  • evitare il plagio e rendere assolutamente chiaro se ti stai riferendo al tuo lavoro o a quello di altri
  • scrivere Abstract, Introduction e Conclusions che si differenzino tra loro e che diano un valore aggiunto al lettore

 

Gli ultimi cinque aspetti sono segnalati molto frequentemente da referee e editor: sapere come si devono gestire significa aumentare in modo significativo le possibilità di pubblicare il tuo lavoro.

 

  • Saranno inoltre trattati i seguenti argomenti:
  • come rispondere ai referees report
  • come si scrive una cover letter, cioè la lettera di accompagnamento all'editor della rivista prescelta

L'inglese per presentare paper congressuali

Imparare come si presenta un lavoro in modo da garantire la massima attenzione del pubblico e di suscitare interesse verso il proprio campo di ricerca, così da procurarsi, eventualmente, più fondi.

Imparerai come:

  • evitare errori in inglese usando frasi semplici e brevi
  • decidere che cosa dire in ciascun passaggio della presentazione
  • migliorare la tua pronuncia e l'intonazione in inglese
  • prendere confidenza e superare nervosismo e imbarazzo
  • attirare e mantenere l'attenzione degli ascoltatori
  • progettare, preparare e tenere una presentazione ben strutturata e interessante
  • mettere in evidenza i punti essenziali che vuoi che restino impressi ai tuoi ascoltatori
  • affrontare le domande del pubblico
  • usare frasi standard

L'inglese per socializzare

Un gran numero di ricercatori va ai congressi principalmente per stabilire relazioni (networking), cioè per conoscere e farsi conoscere da altri ricercatori e istituti al fine di mettere a punto nuovi progetti ed eventualmente ottenere nuovi fondi di ricerca.

Stabilire relazioni implica possedere buone capacità di rapporto interpersonale (i cosiddetti social skills) così come conoscere le strategie per affrontare e capire l'inglese dei madrelingua. Infatti, comunicare in inglese a livello non tecnico può risultare più difficile di quanto ci si aspetti.

Lo scopo di questo corso è quello di superare le paure e gli imbarazzi dovuti al fatto di non parlare un inglese perfetto e, di conseguenza, essere in grado di sfruttare le opportunità che il congresso offre per promuovere la propria ricerca:

1. acquisendo la fiducia linguistica necessaria per stabilire relazioni significative

2. preparando un insieme di argomenti di conversazione con relative frasi utili

3. prendendo coscienza che fare errori in inglese non impedisce di avere relazioni sociali

Imparerai:

  • strategie per conoscere persone chiave
  • tecniche di ascolto per capire i madre lingua
  • modi di presentarsi
  • come e perché cercare di conoscere i partecipanti alla propria sessione prima ancora di fare la presentazione
  • chiacchierata al bar, conversazioni ai social events
  • differenze culturali nel modo di conversare
  • l'uso dell'e-mail per proseguire i nuovi rapporti instaurati al congresso

 

Scrivere un CV e affrontare un colloquio di lavoro (4 ore)

Imparerai come:

  • scegliere un template tra quelli europei (es. Europass) e altri
  • strutturare ogni parte, comprese le referenze (spesso dimenticate, ma essenziali)
  • ridurre il testo a un massimo di tre pagine
  • redigere la lettera che accompagna il CV
  • affrontare un colloquio

 

Scrivere email (2 ore)

Imparerai:

  • le differenze di stile e fraseologiche tra l'inglese e l'italiano
  • come scrivere un oggetto (subject line) che garantisca l’apertura della mail da parte del destinatario
  • come strutturare e organizzare una mail
  • la costruzione della frase e le regole grammaticali
  • il grado di formalità da usare nella mail

 

all day

Richiami

Statistica descrittiva: variabili qualitative, variabili quantitative, misure di posizione (moda, mediana, media aritmetica, quantili) e dispersione (varianza, deviazione standard, scarto interquartile).

Calcolo delle probabilità: distribuzioni Binomiale, di Poisson, Normale, Normale standardizzata, t di Student, Chi-Quadrato, F di Fisher-Snedecor.

Inferenza

Teoria della stima: distribuzioni di probabilità campionarie per medie e proporzioni, stime puntuali e per intervallo, intervallo di confidenza per una proporzione, per la media, per la mediana, dimensione del campione.

Test di ipotesi: test sulla media su singolo campione, per due campioni indipendenti, per campioni appaiati, analisi della varianza (ANOVA) ad un criterio di classificazione, confronti multipli, errore di I tipo, errore di II tipo, potenza di un test.

Relazioni bivariate 1: tavole di contingenza per variabili qualitative, test Chi-quadrato per l’indipendenza, misure di associazione per tavole di contingenza (rischio relativo, odds ratio), associazione tra variabili ordinali.

Relazioni bivariate 2: correlazione lineare tra 2 variabili quantitative. Relazioni causali, modello di regressione lineare semplice, inferenza sui coefficienti e loro interpretazione, verifica delle assunzioni del modello.

Regressione lineare multipla: controllo per altre variabili, correlazione parziale, modello di regressione lineare multipla, inferenza sui coefficienti e loro interpretazione, interazione tra variabili, modelli a confronto e criteri di selezione delle variabili.

ANOVA e modelli di regressione lineare 1: ANOVA ad una via, a due vie, interazione tra fattori, ANOVA per misure ripetute.

ANOVA e modelli di regressione lineare 2: ANOVA con variabili qualitative e quantitative, confronto tra rette di regressione, medie aggiustate, interazione tra variabili qualitative e quantitative.

Estensione del modello di regressione lineare: modello di regressione logistica, inferenza sui coefficienti e loro interpretazione, interazione tra variabili, modelli a confronto e criteri di selezione delle variabili.

 

 

 

17
all day

24 ore di scrittura e presentazione paper congressuali

4 ore di stesura CV, cover letter, reference letter

8 ore di socializing + email 'accademiche'

Giorni / orario: martedì e giovedì 15.00 alle 17.00 (18 lezioni di due ore ciascuna).

Programma

L'inglese per scrivere articoli scientifici

Imparare come scrivere correttamente un paper ottenendo la massima probabilità di pubblicazione, focalizzando l’attenzione sulle aspettative del lettore / referee / editor, i quali vogliono capire subito i risultati della ricerca condotta dall'autore e l'originalità dei risultati ottenuti.

 

Imparerai come:

  • accrescere la leggibilità e ridurre il numero di errori che fai in inglese, scrivendo in modo conciso con frasi di lunghezza di non superiore alle 30 parole
  • scrivere meno, evitando ridondanze
  • formulare una frase rispettando le regole rigorose della sintassi inglese
  • progettare e organizzare il manoscritto, e strutturare ciascun paragrafo e ciascuna frase in modo tale che chi legge possa seguire facilmente lo sviluppo logico dell'articolo seguendone le diverse
  • scrivere un titolo e un abstract che attraggano l'attenzione e che vengano letti
  • decidere cosa includere nelle diverse parti dell'articolo (introduzione, metodologia, discussione, etc.)
  • scegliere i tempi e lo stile corretti (attivo o passivo, personale o impersonale)
  • mettere in evidenza le tue affermazioni e il tuo contributo
  • evitare le ambiguità dovute a errori nel uso di pronomi, tempi verbali, e parole chiave
  • apprendere tecniche di 'hedging', vale a dire come mettersi al riparo dalle critiche che possono rivolgerti i referee o altri autori
  • evitare il plagio e rendere assolutamente chiaro se ti stai riferendo al tuo lavoro o a quello di altri
  • scrivere Abstract, Introduction e Conclusions che si differenzino tra loro e che diano un valore aggiunto al lettore

 

Gli ultimi cinque aspetti sono segnalati molto frequentemente da referee e editor: sapere come si devono gestire significa aumentare in modo significativo le possibilità di pubblicare il tuo lavoro.

 

  • Saranno inoltre trattati i seguenti argomenti:
  • come rispondere ai referees report
  • come si scrive una cover letter, cioè la lettera di accompagnamento all'editor della rivista prescelta

L'inglese per presentare paper congressuali

Imparare come si presenta un lavoro in modo da garantire la massima attenzione del pubblico e di suscitare interesse verso il proprio campo di ricerca, così da procurarsi, eventualmente, più fondi.

Imparerai come:

  • evitare errori in inglese usando frasi semplici e brevi
  • decidere che cosa dire in ciascun passaggio della presentazione
  • migliorare la tua pronuncia e l'intonazione in inglese
  • prendere confidenza e superare nervosismo e imbarazzo
  • attirare e mantenere l'attenzione degli ascoltatori
  • progettare, preparare e tenere una presentazione ben strutturata e interessante
  • mettere in evidenza i punti essenziali che vuoi che restino impressi ai tuoi ascoltatori
  • affrontare le domande del pubblico
  • usare frasi standard

L'inglese per socializzare

Un gran numero di ricercatori va ai congressi principalmente per stabilire relazioni (networking), cioè per conoscere e farsi conoscere da altri ricercatori e istituti al fine di mettere a punto nuovi progetti ed eventualmente ottenere nuovi fondi di ricerca.

Stabilire relazioni implica possedere buone capacità di rapporto interpersonale (i cosiddetti social skills) così come conoscere le strategie per affrontare e capire l'inglese dei madrelingua. Infatti, comunicare in inglese a livello non tecnico può risultare più difficile di quanto ci si aspetti.

Lo scopo di questo corso è quello di superare le paure e gli imbarazzi dovuti al fatto di non parlare un inglese perfetto e, di conseguenza, essere in grado di sfruttare le opportunità che il congresso offre per promuovere la propria ricerca:

1. acquisendo la fiducia linguistica necessaria per stabilire relazioni significative

2. preparando un insieme di argomenti di conversazione con relative frasi utili

3. prendendo coscienza che fare errori in inglese non impedisce di avere relazioni sociali

Imparerai:

  • strategie per conoscere persone chiave
  • tecniche di ascolto per capire i madre lingua
  • modi di presentarsi
  • come e perché cercare di conoscere i partecipanti alla propria sessione prima ancora di fare la presentazione
  • chiacchierata al bar, conversazioni ai social events
  • differenze culturali nel modo di conversare
  • l'uso dell'e-mail per proseguire i nuovi rapporti instaurati al congresso

 

Scrivere un CV e affrontare un colloquio di lavoro (4 ore)

Imparerai come:

  • scegliere un template tra quelli europei (es. Europass) e altri
  • strutturare ogni parte, comprese le referenze (spesso dimenticate, ma essenziali)
  • ridurre il testo a un massimo di tre pagine
  • redigere la lettera che accompagna il CV
  • affrontare un colloquio

 

Scrivere email (2 ore)

Imparerai:

  • le differenze di stile e fraseologiche tra l'inglese e l'italiano
  • come scrivere un oggetto (subject line) che garantisca l’apertura della mail da parte del destinatario
  • come strutturare e organizzare una mail
  • la costruzione della frase e le regole grammaticali
  • il grado di formalità da usare nella mail

 

all day

Richiami

Statistica descrittiva: variabili qualitative, variabili quantitative, misure di posizione (moda, mediana, media aritmetica, quantili) e dispersione (varianza, deviazione standard, scarto interquartile).

Calcolo delle probabilità: distribuzioni Binomiale, di Poisson, Normale, Normale standardizzata, t di Student, Chi-Quadrato, F di Fisher-Snedecor.

Inferenza

Teoria della stima: distribuzioni di probabilità campionarie per medie e proporzioni, stime puntuali e per intervallo, intervallo di confidenza per una proporzione, per la media, per la mediana, dimensione del campione.

Test di ipotesi: test sulla media su singolo campione, per due campioni indipendenti, per campioni appaiati, analisi della varianza (ANOVA) ad un criterio di classificazione, confronti multipli, errore di I tipo, errore di II tipo, potenza di un test.

Relazioni bivariate 1: tavole di contingenza per variabili qualitative, test Chi-quadrato per l’indipendenza, misure di associazione per tavole di contingenza (rischio relativo, odds ratio), associazione tra variabili ordinali.

Relazioni bivariate 2: correlazione lineare tra 2 variabili quantitative. Relazioni causali, modello di regressione lineare semplice, inferenza sui coefficienti e loro interpretazione, verifica delle assunzioni del modello.

Regressione lineare multipla: controllo per altre variabili, correlazione parziale, modello di regressione lineare multipla, inferenza sui coefficienti e loro interpretazione, interazione tra variabili, modelli a confronto e criteri di selezione delle variabili.

ANOVA e modelli di regressione lineare 1: ANOVA ad una via, a due vie, interazione tra fattori, ANOVA per misure ripetute.

ANOVA e modelli di regressione lineare 2: ANOVA con variabili qualitative e quantitative, confronto tra rette di regressione, medie aggiustate, interazione tra variabili qualitative e quantitative.

Estensione del modello di regressione lineare: modello di regressione logistica, inferenza sui coefficienti e loro interpretazione, interazione tra variabili, modelli a confronto e criteri di selezione delle variabili.

 

 

 

Realizzato con Drupal, un sistema open source per la gestione dei contenuti

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer